BOMA SANATRIX – MEDICINA DEL LAVORO

Sorveglianza sanitaria

SORVEGLIANZA SANITARIA

La nostra Società si rivolge a una vasta categoria di clienti: dalle imprese piccole, medie e di grandi dimensioni, agli Enti Pubblici e privati.

Il Datore di lavoro di un impresa soggetta a rischi lavorativi deve nominare un medico aziendale – Medico Competente – una figura di supporto molto importante per le aziende che ha il compito di monitorare tramite visite mediche lo stato di salute dei lavoratori.

Le visite sono spesso accompagnate da esami strumentali complementari e sono mirate a determinare l’idoneità specifica alla mansione svolta e l’assenza di controindicazioni nello svolgimento del lavoro. 
Il medico stila un vero e proprio programma di sorveglianza sanitaria prevista per tipologia produttiva, stabilisce gli esami da effettuare e la cadenza dei controlli successivi.



Le visite si distinguono in:

  • visite di assunzione
  • periodiche
  • cessazione del rapporto di lavoro (solo nei casi di esposizione a rischi cancerogeni
  • assenza dal lavoro per infortunio o malattia superiori ai 60 giorni

Il compito del medico non si limita esclusivamente allo svolgimento delle visite. Egli deve anche prendere parte alle riunioni annuali, effettuare sopralluoghi annuali sul posto di lavoro come da obblighi di legge, aggiornarsi sulle norme di sicurezza adottate, sulle schede di sicurezza e sulle valutazioni dei rischi.
Sanatrix allo stesso tempo garantisce un servizio di scadenziario attraverso il quale la ditta cliente viene avvisata delle scadenze di visite mediche.

Al termine della visita viene rilasciato un giudizio d’idoneità direttamente dal medico competente al lavoratore. Alla ditta viene spedito via e-mail o PEC il registro degli accertamenti eseguiti e il giudizio d’idoneità dei dipendenti visitati.
 In caso di approfondimenti con ulteriori accertamenti l’idoneità alla mansione rimane in sospeso e verrà spedita al dipendente successivamente in busta chiusa, unitamente agli esiti degli esami effettuati, presso l’azienda. Sarà cura ed obbligo del datore di lavoro consegnarle personalmente ai lavoratori.